•  
  •  

2b.1 e 2 Dati, manutenzione

2b.1 Dati sul territorio
(fonte GeoStat)
image-9534860-2b_Tabella_1.png
La popolazione di Carona conta ca. 800 abitanti. Con l'aggiunta di Carona e degli altri comuni in procinto di pronunciarsi in merito all'aggregazione, il comprensorio globale della futura Lugano assumerebbe le seguenti dimensioni.
image-9534863-2b_Tabella_2.png
2b.2 La manutenzione territoriale
La manutenzione del territorio raggruppa tutte le attività di tipo generale, dalla pulizia manuale del paese, al taglio dell'erba lungo le strade e nei sedimi pubblici, alla vuotatura dei cestini, così come al mantenimento della percorribilità dei sentieri comunali, alla manutenzione dei parchi gioco, al servizio manuale per lo sgombero neve, a piccoli interventi di riparazione, ecc.
Il Comune, per questi compiti generici, si avvale ora della propria squadra di 2 operai (Balmelli Fabrizio e Capoferri Gianpiero) oltre ad avventizi e ausiliari secondo l'esigenza del momento. Alla squadra compete pure, oltre ai compiti generici, anche il controllo dei bacini dell'acqua potabile, impegno equivalente a circa il 30%. Oltre a questa squadra è impiegato anche l'addetto che si occupa della manutenzione della piscina (Faccoli Giuseppe). Il Comune di Carona dispone di un Ufficio tecnico che svolge di regola solo i compiti legati alle pratiche amministrative dell'edilizia. Per quanto attiene ai servizi di competenza del DSU, il coordinamento delle attività viene curato direttamente dalla squadra, congiuntamente al Segretario comunale. Il lavaggio delle strade e del Nucleo, con idrante, viene eseguito sporadicamente dagli operai comunali. Anche la pulizia (a mano o con spazzatrici meccaniche) non viene di regola eseguita, se non a seguito di eventi particolari. Sulle strade cantonali la pulizia è invece effettuata dall'Ufficio cantonale di manutenzione strade 2 volte all'anno, di regola in primavera e autunno, facendo capo a spazzatrici meccaniche private. La vuotatura dei cestini viene garantita dagli operai comunali una volta alla settimana. Vi sono poi due servizi igienici, la cui pulizia è affidata a una ditta esterna.

In caso di aggregazione si valuterà la necessità di aggiornare l’organico con risorse operative esterne. In effetti il comprensorio di Carona è particolarmente pregiato, l'ubicazione generale, l'insediamento edilizio, la conformazione territoriale e la vista sul Ceresio, rendono il paesaggio molto attrattivo e ambito. Una maggior cura nei servizi di manutenzione, ne valorizzerebbe ancora di più le risorse. Il personale sarebbe peraltro chiamato ad agire in coordinamento e sinergia con le altre squadre dei vicini quartieri, primo fra tutti Carabbia, ove verrebbero programmati interventi e relativi momentanei spostamenti tra i territori contigui, a seconda delle particolari esigenze e della disponibilità del personale. La base di partenza per il personale, come finora, resterà a Carona, ma in funzione della citata programmazione degli interventi nei quartieri della zona, potrebbero verificarsi periodici e parziali cambiamenti, secondo necessità. Il servizio di pulizia delle strade e del nucleo, sarà espletato con il passaggio delle spazzatrici meccaniche, prevista nel contesto dei quartieri limitrofi, con cadenza quindicinale e con il personale della NU. La vuotatura dei cestini sarà affidata alla squadra di quartiere. La pulizia dei servizi igienici continuerà con le medesime attuali modalità. Per la gestione operativa delle squadre, verrà designato un responsabile (capo squadra), che fungerà da collegamento con i tecnici designati al coordinamento delle attività di tutta la zona a sud di Lugano. Per il futuro si auspica la creazione di una struttura o polo regionale (di concetto analogo a quella prevista per Sonvico, in caso di fusione a nord) che funga da supporto autonomo e permetta di razionalizzare tutti i servizi e le attività necessarie all'intera zona sud. Tale struttura verrebbe verosimilmente ubicata nel Pian Scairolo, ma al momento non è dato modo di approfondire maggiormente l'argomento, né con considerazioni economiche né pratiche e costruttive.